I MIEI ARTICOLI E QUELLI DEI MIEI AMICI

Check-list per l’autovalutazione delle competenze di docente *

Esprimi una tua personale autovalutazione relativamente agli interventi formativi che normalmente realizzi, riflettendo sui seguenti comportamenti.

Per svolgere al meglio questo compito pensa che ciascun comportamento sotto elencato sia preceduto dalla frase: “Quanto mi sembra di essere capace di …”. Per esprimere la tua valutazione utilizza la scala a 6 punti riportata sotto ciascuna azione.

 

Il significato di ciascun punto è:

                       0                   1             2                3               4                5

              per niente      pochissimo   poco      abbastanza    molto      moltissimo

 

  

  1. Seguire uno schema definito a priori per l’esposizione della lezione

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Fornire una documentazione sui contenuti richiesti per la mia prestazione

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Esprimere sicurezza rispetto ad eventuali richieste di chiarimenti teorici

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Utilizzare tempo dedicato alla preparazione/documentazione per il corso

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Usare frasi che incoraggino gli allievi a dare un contributo personale al gruppo

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Utilizzare esempi legati alla realtà specifica del gruppo per spiegare i concetti teorici

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Utilizzare un linguaggio il più possibile vicino a quello usato dal gruppo degli allievi                                                                           

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Stimolare richieste di chiarimento su termini ambigui che ho utilizzato

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Provocare richieste di chiarimenti e di esemplificazioni da parte del gruppo

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Dare la possibilità al gruppo di rispondere alle richieste dei partecipanti, prima di intervenire direttamente

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Riassumere al gruppo i concetti emersi al termine di ogni argomento trattato

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Riassumere al gruppo i concetti emersi dopo l’intervento dei partecipanti

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Utilizzare il tono della voce adeguandolo alla situazione

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Lasciare lo spazio a disposizione per possibili richieste di chiarimento

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Valutare le possibilità del gruppo di proseguire a un livello successivo del programma didattico

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Rispondere con chiarezza alle domande poste dal gruppo

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Rispondere alle richieste dei partecipanti nei momenti giusti

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Rispettare gli eventuali accordi presi con il gruppo

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Spiegare eventuali cambiamenti rispetto a ciò che era stato concordato

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Rendere chiare le competenze e il ruolo svolto nel modulo di formazione

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Collegare la lezione precedente con quella che sta per iniziare

          0          1          2          3          4          5

 

  1. Effettuare il punto della situazione al termine della lezione

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Gestire eventuali digressioni dall’argomento principale

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Ricondurre il gruppo all’argomento da trattare

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Gestire eventuali contestazioni su ciò che in qualità di docente ho esposto

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Consentire ai partecipanti del gruppo di esprimere comunicazioni di tipo personale

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Rivedere il mio programma in funzione dei bisogni che emergono dal gruppo

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Gestire i tempi previsti nella progettazione coniugandoli con i tempi del gruppo

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Scandire i tempi di lavoro in base alle capacità di attenzione del gruppo

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Definire parti del modulo formativo insieme ai partecipanti

          0          1          2          3          4          5 

 

  1. Riflettere sul mio comportamento in classe dopo che la lezione è terminata

          0          1          2          3          4          5

 

* elaborata in collaborazione con Sabrina Piani, psicologa e psicoterapeuta, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2021 Aldo Terracciano. All Rights Reserved. Codice Fiscale: TRR LDA 56D27 G224U - Partita IVA: 03476660406
Privacy Policy - Cookies Policy - by DFS.